Effetti vasoprotettori della diosmina

Di solito degli agrumi consumiamo soltanto il succo, ma è stato dimostrato che molti componenti contenuti nella polpa e nella buccia offrono una varietà di benefici per la salute. Più interessante è il fatto che molti di tali componenti possono essere trasformati in altri composti che hanno effetto benefico sulla nostra salute, con un piccolo aiuto da parte della scienza. La diosmina è una di queste, in quanto è presente in natura, ma può anche essere ottenuta dalla trasformazione del flavonoide esperidina.1
La diosmina è disponibile in molti integratori alimentari data la sua utilità in caso di vari disturbi.

Uno sguardo nel dettaglio

La diosmina è considerata un importante protettore vascolare e a tal scopo è utilizzata in caso di insufficienza venosa, emorroidi, linfedema e varici. Essendo un flavonoide, la diosmina esibisce anche attività antinfiammatoria, attività di scavenger dei radicali liberi e presenta proprietà antimutagene. 1
Per più di 30 anni è stata impiegata come flebotonico e agente protettore vascolare e di recente è stata studiata anche per eventuali applicazioni in caso di sindrome premestruale, colite e diabete. 1
Il meccanismo d’azione della diosmina include il miglioramento del tono venoso, l’aumento del drenaggio linfatico, la protezione del microcircolo, l’inibizione delle reazioni infiammatorie e la riduzione della permeabilità capillare. 1

Diversi studi clinici hanno dimostrato che la diosmina può essere efficace nel trattamento dei sintomi acuti e cronici delle emorroidi.
  • Uno studio clinico in doppio cieco, placebo-controllato di 120 pazienti ha dimostrato un miglioramento del dolore, prurito, edema, eritema, e sanguinamento in seguito all’assunzione di un’associazione di diosmina (90%) ed esperidina (10%) in compresse di 500 mg al giorno per 2 mesi. 1
  • Uno studio clinico in aperto, randomizzato, su 50 donne gravide con emorroidi acute ha mostrato un miglioramento dei sintomi e segni delle emorroidi. Al gruppo di trattamento è stata data una miscela di flavonoidi (90% diosmina e 10% esperidina) alla dose di due compresse da 500 mg al giorno per due mesi. 2 Le donne affette da emorroidi acute sono stati trattate per otto settimane prima del parto e quattro settimane dopo il parto. Più della metà delle donne partecipanti allo studio ha riportato sollievo dal sintomi già al quarto giorno. 2
RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI
  1. Monograph Diosmin; Alternative Medicine Review (2004); 9 (3): pp. 308-311.
  2. Buckshee K., Takkar D., Aggarwal N. Micronized flavonoid therapy in internal hemorrhoids of pregnancy; International Journal of Gynecology & Obstetrics 57 (1997) 145-151.