Fastidi alle gambe da tacchi alti: come ridurli

Studi scientifici hanno dimostrato che portare spesso tacchi molto alti porta problemi alle caviglie e alla schiena: il corpo viene infatti costretto a mantenere a lungo una postura innaturale, causando vari disturbi alle articolazioni e rallentando la circolazione sanguigna, ma come fare per non avere fastidi alle gambe con i tacchi? In seguito sono riportati 5 consigli per ridurre tali fastidi:
  1. Ottieni il tacco alto più adatto possibile
    Pensate a quante paia di tacchi alti fanno scivolare i piedi in avanti, lasciando uno spazio abbastanza grande per un piccolo cellulare dietro il tallone? Scegliere dei tacchi che si adattino bene alle vostre esigenze e che siano perfettamente della vostra misura. Anche se può sembrare un consiglio banale, in realtà capita spesso di avere delle scarpe con il tacco che non avvolgono il piede alla perfezione, e questo finisce quindi per scivolare verso la parte anteriore, lasciando un vuoto abbastanza grande dietro al tallone. Tutto ciò, causerà maggiore pressione e dolore sulle dita dei piedi; il piede deve essere sempre e comunque comodo e non eccessivamente costretto all’interno della calzatura. Se i tacchi non calzano correttamente, possono contribuire a rendere le gambe stanche e doloranti.
  2. Utilizza delle solette
    Se hai dolore alla pianta del piede, utilizza delle solette metatarsali in silicone. Inserire nelle scarpe un paio di solette in gel o silicone aiuta davvero a non affaticare troppo i piedi, soprattutto se avete in programma di stare per molte ore con i tacchi alti. Facendo infatti da “cuscinetto” tra piede e suolo, le solette in gel o silicone prevengono i fastidiosi dolori alla pianta del piede. Anche in questo caso, è meglio scegliere il giusto numero di scarpa o addirittura mezzo numero in più, così da evitare lo spiacevole rischio che la soletta riduca l’ampiezza della calzatura, ottenendo l’effetto contrario. Metti dei plantari personalizzati se hai i piedi piatti o la periostite e trascorri molto tempo in piedi o cammini molto. I plantari sono delle solette realizzate su misura che sostengono l'arco plantare e favoriscono una migliore biomeccanica quando si resta in piedi, si cammina o si corre, oltre a prevenire l'accumulo di tensione nei muscoli delle gambe. Inoltre, riducono il rischio di sviluppare alcuni problemi nelle articolazioni, come le caviglie, le ginocchia e le anche. In alternativa a questi supporti personalizzati, puoi considerare di indossare delle suole ortopediche standard da inserire nelle scarpe; sono decisamente più economiche e possono offrire un rapido sollievo.
  3. Indossa un tacco più spesso per la stabilità
    Un tacco più spesso è in grado di dare una maggiore stabilità, un migliore equilibrio e può aiutare ad alleviare la pressione distribuendo il peso sul piede in modo più uniforme. Per questo motivo, fai in modo di indossare scarpe stabili e leggere. Evita quelle che hanno un tacco più alto di 1,3 cm, perché causano la compressione delle dita e creano maggiore tensione nei muscoli del polpaccio e nel tendine di Achille.
  4. Presta attenzione alla "pendenza" o "inclinazione" del tacco
    Mentre alcuni tacchi da 10 centimetri senza plateau hanno una pendenza dritta verso la punta della scarpa, altri avranno una pendenza più graduale mediante l’utilizzo di un plateau. Questo potrebbe aiutare ad alleviare un po 'di dolore alla pianta del piede.
  5. Indossa i tacchi a punta aperta per alleviare la pressione su calli e duroni
    Vedi un podologo che rimuova professionalmente calli e corregga il problema che li sta causando. Ma se questo non è possibile, optare per scarpe alte aperte davanti, in modo da alleviare la pressione sul piede.
Referenze
  1. https://www.webmd.com/women/features/tips-to-avoid-foot-pain-from-high-heels#1
  2. https://www.wikihow.it/Dare-Sollievo-alle-Gambe-Dopo-uno-Sforzo-o-una-Lunga-Camminata